Allenamento a Porte Aperte 02/01/15 | “Let’s go blue!”: Denmon e Harper in evidenza prima della sfida contro Milano

Harper allenamento

Questo articolo ha avuto 434 visualizzazioni.

Allenamento a porte aperte in breve:

Primo appuntamento del 2015 con l’allenamento a porte aperte per i tifosi, non però per la squadra di coach Piero Bucchi che già questa mattina ha effettuato una sessione d’allenamento. A differenza dell’ultima volta però coach Piero Bucchi ha disposizione tutta la squadra. Dopo lo stretching iniziale i giocatori iniziano a scaldare la mano. In evidenza Delroy James. Nel frattempo coach Marco Esposito inizia a lavorare con Denmon, Turner Jr., Cournooh, Pullen, Harper e De Gennaro. Coach Michelutti prende a parte Micheal Eric facendolo sedere su una sedia e allenandolo sul semigancio.
Arriva il fischio di coach Piero Bucchi. La squadra si divide in due quintetti e in 2 metà campo (Bulleri, Denmon, Harper, Zerini e Mays mentre dall’altra parte Pullen, Cournooh, Turner, James ed Eric) lavora sulla circolazione di palla in attacco. Dopo 20 minuti arriva la fase di streaching condotta da Marco Sist. Terminata arriverà la prima pausa.
Rientati sul parquet si lavora ancora con i quintetti separati impegnati nella circolazione di palla in fase offensiva e attacco al canestro, questa volta però partendo dalla propria metà campo difensiva. Iniziano le partitelle 5 vs 5. In canotta blu troviamo Bulleri, Denmon, Harper, Zerini e Mays mentre in canotta bianca troviamo Pullen, Cournooh, Turner Jr., James ed Eric.
La 1° partitella (in cui ogni canestro vale 1 punto) viene sbloccata da una bella penetrazione conclusa con un layup da parte di Harper. Pullen mette la tripla del pareggio (4-4). Turner porta in vantaggio i bianchi ma Denmon pareggia nell’azione successiva: 5-5. Zerini mette la bomba dall’angolo e i blu vincono per 6-5. I bianchi sono costretto a pagare penitenza.  Dopo la 2° pausa inizia la 2° partitella.
“Guys here!” Bucchi ferma il gruppo dopo una penetrazione con fallo su Pullen per dare consigli. Si sblocca finalmente la gara è ancora una volta è Harper a siglare il 1° canestro. Mays e Bulleri portono sul 3-0 i blu. Denmon chiude i giochi in contropiede: 6-0. I bianchi per la 2° volta pagano dazio facendo 3 volte avanti e indietro sul perimetro.
Nella 3° partitella Eric indossa la canotta blu mentre Mays quella bianca. Proprio quest ultimo viene stoppato da Harper. Eric e Denmon portano i blu sul 3-0. Harper si mette in evidenza e sigla il 5-0 mentre Bulleri chiude la partita. Terza penitenza per i bianchi.
La storia non cambia anche nella 4° partitella. 3-0 dopo pochi minuti. Nel frattempo arriva anche il Presidente Marino ad assistere all’allenamento. Mays sblocca il tabellino dei bianchi. Denmon incita i blu con “Let’s go blue!”. Bucchi chiama a rapporto i bianchi mentre per i blu è Bulleri a spoderare i consigli. Proprio il capitano costringe i bianchi a pagare ancora penitenza.
La 5° partitella viene sbloccata da Pullen. Mays realizza il 2-0 ma fa vivere attimi di paura per un ginocchio dolorante. Denmon recupera e lancia in contropiede Harper che schiaccia il 3-1. Lo “Spursino” pareggia i conti ma Mays riporta in vantaggio: 4-3. Poco dopo il numeroso pubblico si spaventa quando Harper stoppato sta per cadere di faccia a terra ma viene salvato da Cournooh. Pullen segna da casa sua il 3-5. L’alley-oop Denmon-Eric vale il 5-5. Pullen da fuori l’arco punisce e permette ai bianchi di vincere la prima partitella.
Zerini sblocca la 6° partitella con la bomba. Dopo di che Bucchi interrompe la gara e manda la squadra a riposarsi in panchina. Nel finale la squadra lavora sui tiri liberi ed effettua lo stretching finale con Marco Sist prima dell’invasione del pubblico per foto e autografi.

La squadra sarà impegnata lunedì sera nel posticipo contro l’Olimpia Milano.

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.