Allenameto a Porte Aperte 23/12/14 | Pullen non si allena per precauzione

20141221_173422

Questo articolo ha avuto 496 visualizzazioni.

Allenamento a porte aperte in breve:

Anche per questa settimana, coach Piero Bucchi, durante l’allenamento a porte aperte deve rinunciare ad un uomo. Dopo Denmon questa volta è Jacob Pullen a rimanere fermo ai box (per precauzione). L’allenamento inizia con la squadra libera di scaldare la mano. Coach Esposito si intrattiene con Denmon e Cournooh per migliorare il palleggio, arresto e tiro.
Arriva il fischio di coach Piero Bucchi e la squadra si riunisce al centro del campo per il discorso pre-training. Inizia il vero 
allenamento e la squadra viene impegnata a svolgere vari esercizi,sempre palleggiando la palla, facendo avanti e indietro sul parquet.
Dopo 15 minuti dall’inizio della sessione d’allenamento, Marco Sist fa svolgere la consueta fase di stretching. Nel frattempo coach Piero Bucchi si intrattiene prima con Pullen e poi con il suo staff. Al termine del lavoro con Sist arriva la prima pausa. Pullen nel frattempo si alza e infila una bomba da centrocampo.
Alla ripresa coach Michelutti lavora con i lunghi (Mays, Eric, James, Zerini e Morciano) mentre coach Esposito con gli esterni (Denmon, Turner Jr. , Bulleri, Cournooh, De Gennaro e Di Salvatore). Coach Piero Bucchi osserva entrambi i gruppi e interviene spesso per chiedere maggiore intensità.
Gli esterni svolgono un interessante 1 vs 1 con 5 secondi a disposizione per trovare la retina. Zerini e James vanno a lavorare con coach Esposito e Michelutti fa lavorare i 2 pivot nel 1 vs 1. Per qualche minuto assiste all’allenamento il presidente Nando Marino e Pullen, come Denmon la scorsa volta, partecipa all’allenamento servendo qualche assist.
Dopo la seconda pausa inizia il 5 vs 5 a metà campo. In canotta blu troviamo: Bulleri, Denmon, Turner Jr, James ed Eric mentre in canotta bianca troviamo: De Gennaro, Cournooh, Harper, Zerini e Mays.
La prima partita viene vinta dai bianchi per 6-2 grazie alla tripla di Mays (che nella partitella vale 1 punto). Il gioco viene interrotto spesso sia da Bucchi per dare consigli o perché non vede realizzare gli schemi programmati sia per qualche piccola botta a Mays (brutta caduta), James (faccia e mano) e Denmon (avanbraccio).
 La seconda partitella viene vinta dai blu per 7-2. In evidemza James ed Eric per i blu e Harper per i bianchi.
Durante la terza partitella Harper penetra e inchioda la schiacciata del momentaneo 2-1. Poco dopo l’americano mette dentro il layup e Bucchi chiama timeout. Zerini ruba palla a James e va a schiacciare il 4-1 in contropiede. Turner pareggia i conti (5-5) al termine dei 24 secondi nonostante il contatto con Harper che gli aveva fatto perdere palla. Vincono i blu per 6-5 grazie al canestro di Bullo dall’angolo.
La quarta partitella vede i bianchi vincere per 4-1. Tutte e 4 le partitelle sono state viste dal Presidente Marino.
Nel finale di allenamento Bucchi comanda i tiri liberi a turno con la squadra sulla linea di fondo. Quando il giocatore in lunetta sbaglia il tiro libero tutta la squadra paga pegno correndo fino all’altra parte del campo. Sbagliano Denmon(1/2), Cournooh (1/2), Bulleri (1/2), Eric (0/1) e DeGennaro (1/2). Finito il 1° giro ritornano in lunetta i giocatori che avevano sbagliato in precedenza. Turner e Bulleri fanno 2/2 al 2° giro mentre Denmon ed Eric faranno 2/2 al 3° turno. De Gennaro fa continuare la penitenza continuando a sbagliare dalla lunetta. I compagni lo incoraggiano e Buccho lo tranquillizza. Al suo 8° giro fa partire un coro di liberazione e strappa in sorriso a Bucchi facendo finalmente 2/2 (dal 4° giro era l’ultimo giocatore rimasto).
A Fine allenamento Denmon, Turner, Harper, Cournooh e anche Pullen si sfidano nel tiro da metà a campo. Denmon riesce nell’impresa ben 2 volte e poi si dirige negli spogliatoi con l’indice alzato mentre Turner è l’unico a riuscirci una volta sola . Pullen dopo vari tentativi ci riesce mettendola girato spalle a canestro.Nulla di grave per Pullen fermo solo per precauzione (a causa della botta alla caviglia di domenica scorsa), il giocatore riesce a muoversi ed effettua vari tiri durante l’inizio e la fine dell’allenamento. La sua presenza contro Roma non è in dubbio. 

La squadra sarà impegnata venerdì pomeriggio (Santo Stefano) contro l’Acea Roma al PalaPentassuglia.

Foto: La Stella Del Sud - Basket Brindisi (scattata il 20/12/14)

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.