Coach Piero Bucchi e Delroy James: “Abbiamo voluto fortemente questa vittoria”

James - Enel Basket Brindisi-BC Astana - Last 16 EuroChallenge (Foto Tasco per La Stella Del Sud - Vietata la riproduzione)

Questo articolo ha avuto 624 visualizzazioni.

Queste le dichiarazioni di coach Piero Bucchi, Delroy James, Aleksandar Trifunovic e Anatoliy Kolesnikov nel post partita di Enel Basket Brindisi-BC Astana (clicca qui, per leggere il recap):

Enel Basket Brindisi:

Coach Piero Bucchi:
“È stata una buona partita, contro una buonissima squadra che ha investito e speso molto nell’allestimento del roster. La nostra è stata una partita molto buona, volevamo fortemente questa vittoria. Per noi e per il pubblico che è venuto a vederci. Abbiamo così messo da parte subito la sconfitta di sabato, soprattutto la bruttissima prestazione offerta in quella circostanza. Un incidente di percorso cne un gruppo giovane come il nostro può avere nel corso del cammino. È successo, ne abbiamo parlato con tranquillità all’interno dello spogliatoio, credo che stasera (ieri per chi legge, ndc) non poteva esserci migliore risposta. Ora dobbiamo continuare così, cercando di naturalmente di migliorarci. Buonissima prestazione difensiva che ci ha permesso di correre tanto in contropiede. Ecco, è un aspetto che dovremo cercare di sfruttare meglio anche in futuro, ovviamente cercando pure di migliorare. Posso ritenermi soddisfatto, perché ho visto buone cose da parte della squadra. Così come, ad esempio, la continua ricerca del compagno, la voglia di cercarsi in campo e di coinvolgere tutti. Un buon segnale, non c’è che dire. Era importante partire bene in questa seconda fase, ora vogliamo le attenzioni al prossimo impegno di Eurochallenge (martedì prossimo in casa dell’Okapi Aalstar, ndc) che facile non sarà assolutamente. .

Delroy James:
“Siamo felici per questa vittoria. Abbiamo voluto dimostrare ai nostri tifosi che la sconfitta contro Reggio Emilia era solo un’incidente di percorso durante questa stagione. Abbiamo giocato contro Astana con il giusto approccio, con la concentrazione e la voglia di vincere”.

RBC Astana:

Coach Aleksandar Trifunovic:
“Complimenti a Brindisi per la meritata vittoria. Purtroppo non stasera (ieri, ndc) abbiamo sofferto e patito molto le corte rotazioni. Siamo arrivati qui a Brindisi senza due pedine per noi molto importanti e questo alla fine ha fatto la differenza. Così come la fatica che la mia squadra ha accusato nell’ultimo quarto. In quest’ultimo periodo, infatti, stiamo giocando molto e viaggiando altrettanto, e con un organico che, gioco forza, è ridotto ai minimi termini, rischiamo di pagare dazio. Fino a tre giorni fa eravamo in Finlandia, oggi qui in Italia. Comunque posso ritenermi soddisfatto nonostante tutto. Siamo pronti a rifarci già nella prossima partita. Di strada da fare ne resta ancora tanta, siamo solo agli inizi della seconda fase. Tutte e quattro le squadre che fanno parte del girone hanno le stesse probabilità di passare il turno. Sarà una bella lotta tra quattro buonissime formazioni. I ragazzi hanno sofferto la partenza lanciata di Brindisi, poi abbiamo rialzato la testa nel secondo e terzo quarto. Poi, ripeto, alla fine è arrivato il calo che ha permesso ai nostri avversari di piazzare l’allungo decisivo. E’ davvero bello giocare in quest’atmosfera: uno spettacolo. Fa bene alla pallacanestro, è davvero difficile trovare tifosi così in giro per l’Europa. Bella davvero”.

Anatoliy Kolesnikov:
“Nel primo e nel terzo quarto non abbiamo giocato alla grande, ma siamo riusciti comunque a rimanere in partita. Abbiamo perso nei minuti finali; questo è un peccato perché avremmo potuto fare meglio, ma abbiamo finito di energia.”.

 

Fonte: Nuovo Quotidiano di Puglia e FIBA Europe | Foto: La Stella Del Sud

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.