Conferenza Stampa | Marino: “Ringrazio Ferrarese per quello che ha fatto in questi anni ma i problemi con lui li risolveremo nelle sedi opportune”

1

Questo articolo ha avuto 500 visualizzazioni.

Questa mattina c’è stata la conferenza stampa presso la sala stampa del PalaPentassuglia. Presenti il coach Piero Bucchi, il GM Alessandro Giuliani e il Presidente Nando Marino. 

1

La conferenza stampa è servita a presentare la partita di Lunedì contro il Banco di Sardegna Sassari (le parole di Bucchi sul match le pubblicheremo nella nostra anteprima della gara) e ufficializzare davanti alla stampa il rinnovo per 2 anni del GM Alessandro Giuliani (Clicca qui per i dettagli). Queste le sue parole:

“Ringrazio il presidente Marino, Marinò e Carparelli che mi hanno dato la possibilità di continuare a lavorare in una delle società più ambite di Italia. La possibilità di poter programmare il futuro è un privilegio che in pochi si possono permettere. Abbiamo ricevuto molti messaggi di complimenti da parte di colleghi per aver pianificato l’accordo biennale. Probabilmente solo Sassari ha un progetto simile ma possiamo affermare che Brindisi è ormai un modello per molte società”

Coach Bucchi invece commenta così il rinnovo: “Sono molto contento del suo rinnovo. Con lui c’è sintonia. C’è stata dall’inizio. C’è sinergia tra noi due. Anche il mio contratto dà conferma del fatto che la società sà guardare avanti. Saper e poter programmare è un piacere che ti fa lavorare bene. Guardare al futuro e programmare è un vantaggio per noi”

Le parole del presidente Marino erano le più attese soprattutto dopo le dichiarazioni pubblicate ieri sul Corriere del Mezzogiorno da parte di Massimo Ferrarese. Ecco cosa dichiarava ieri:
Se da 13 soci del 2011 si è arrivati ai tre di oggi, evidentemente il problema non riguarda solo Massimo Ferrarese. Se un imprenditore, facendo tanti sacrifici, destina a una società di basket, dalla quale non ricava certo utili o profitti, 100 mila euro l’anno, forse si aspetta qualcosa in cambio. Dalle cose più banali: una e-mail con la quale lo si informa dei nuovi acquisti dei giocatori, un invito alle cene con la squadra o a qualche manifestazione pubblica, un coinvolgimento a tutto tondo nelle attività societarie. Non dimentichiamo che chi investe in uno sport è prima di tutto un tifoso. Se invece di mille euro di abbonamento ne spende 100 mila per le quote in società, una ragione ci dovrà pur essere“.

E le cose meno banali?
La visibilità, ad esempio, una dichiarazione a fine partita, una intervista ogni tanto, qualche foto con la squadra. Nando Marino è un asso “quasi pigliatutto”. Non si possono mortificare i soci, lasciarli in un cantuccio. Chi investe ha bisogno di essere coccolato. E, ripeto, non parlo per me che ho altri modi per conquistarmi la visibilità. Né voglio fare polemica, ma se si rimane in tre qualcuno dovrà porsi qualche domanda”.

È per questo che ha lasciato la società?
Sì, perché non vorrei mai veder morire la mia creatura più bella, dopo i miei figli, s’intende. Meglio fare un passo indietro, per quanto doloroso possa essere. E ho voluto farlo nel momento storico più bello per la squadra, quando è ormai all’apice. Posso dire con orgoglio di aver mantenuto tutte le mie promesse, e chi mi segue da dieci anni lo sa“.

Ha provato a ricomporre la frattura con Marino?
Sono tutte cose che gli ho detto pubblicamente, durante le assemblee societarie, e lui mi sembrava disponibile a modificare il suo atteggiamento, ma alla prova dei fatti non è stato così. Rimarrò il primo e più appassionato tifoso, ma null’altro“.

Ma Marino questa mattina placa tutte le polemiche: 

Ringrazio di cuore Massimo Ferrarese  per quello che ha fatto. Aver dato nuova vita al basket è un suo grosso merito. Abbiamo entusiasmo e voglia di fare. Non alimentiamo polemiche.Ritengo che i problemi vadano risolti nelle sede opportune. Non ho sentito ancora Ferrarese ma lo farò nei prossimi giorni perchè ci stimiamo e ci saluteremo. Il nostro pensiero è rivolto a lunedì, ad una partita difficilissima come quella di Sassari dove andiamo con Mays a mezzo servizio”

Inoltre Marino ha dichiarato che il pacchetto silver è stato acquistato dalla RAI (ma per causa della burocrazia ancora non è stato ufficializzato, che la società si sta attrezzando per poter permettere ai tifosi di vedere le gare di EuroChallenge anche in tv e che il contratto con l’Enel continuerà.

Fonte: MismatchBrindisi.it | Corriere Del Mezzogiorno | Senza Colonne
Foto: Senza Colonne

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.