EA7 Emporio Armani Milano-Enel Basket Brindisi: 89-65

12

Questo articolo ha avuto 215 visualizzazioni.

EA7 Emporio Armani Milano-Enel Basket Brindisi: 89-65

Mediolanum Forum – 19114 – Ore 20:30

16° Giornata Serie A BEKO
Milano troppo forte per Brindisi
Non riesce l’impresa all’Enel Basket Brindisi di espugnare per la prima volta nella sua storia il parquet di Milano e soprattutto la fuga in campionato. Che non ci sia storia per gli uomini di Coach Bucchi al Mediolanum Forum si capisce già dal 1° quarto quando il parziale dice già 32-13 ovvero più 19 per i Lombardi, grazie al solito Langford (10 punti) e capitan Gentile (7 punti). Il Brindisi perde troppe palle, ben 7 solo nel 1° quarto e non riesce attaccare il canestro come vorrebbe grazie alla ottima difesa dell’Olimpia, ci provano Dyson e il solito Todic a mantenere viva l’Enel. Il Serbo nel secondo quarto rifila 8 punti ma Milano è in giornata di grazia e gli riesce qualsiasi cosa e si può permettere anche di tenere Hackett in panchina per tutto il 2° quarto dopo aver giocato meno di 4 minuti al 1° quarto. La differenza tra le due squadre è proprio la panchina lunga a disposizione di Coach Banchi. Giocatori che probabilmente da altre parti sarebbero titolari ma che hanno accettato e fanno parte del grande progetto Milano di quest’anno, che non dimentichiamo disputa l’EuroLega e sta ottenendo ottimi risultati (+30 di scarto ai campioni in carica dell’Olimpiakos). Si va al riposo lungo con il parziale di 49-32.

Nel 3° quarto Bucchi prova a cambiare la partita mettendo Zerini e Formenti ma la sostanza non cambia, solo James riesce a mettere referto 7 punti, dall’altra parte giornata di grazia anche per Jerrels (8 punti nel 3° quarto, 20 totali) e Gentile che continua a rubare palloni e ad andare a schiacciare a canestro. Il quarto finisce con un mostruoso +23 a favore di Milano. L’ultimo quarto è ancora ben gestito dalle scarpette rosse ma se c’è una cosa da apprezzare per Brindisi e di averci provato sino all’ultimo. Purtroppo paga la troppa esperienza e la troppa forza degli avversari oltre alle giornate opache di troppi giocatori oltre ai vari problemi fisici che ha colpito mezza squadra. Dyson continua a regolare grandi giocate e finisce il quarto con 9 punti e 16 totali ma Milano continua ad andare a canestro più facilmente rispetto a Brindisi tanto che tutti i roster milanesi vanno a referto. Nel finale torna a fare punti anche Michael Snaer, Piero Bucchi aveva chiesto di più al 3°  titolare dell’Enel in conferenza stampa. Il finale dice 89-65 per Milano che così continua la sua striscia positiva e che soprattutto raggiunge la testa della classifica e si affianca alla stessa Brindisi, a Cantù (sconfitta da Pistoia) e Roma a 22 punti. Ci si aspettava una partita più equilibrata e combattuta, così non è stato. L’Enel ora non deve demoralizzarsi e pensare già alla sfida delicata di Domenica al PalaPentassuglia contro l’Acea Roma.

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.