Enel Basket Brindisi-Granarolo Bologna: 68-77

09

Questo articolo ha avuto 163 visualizzazioni.

Enel Basket Brindisi-Granarolo Bologna: 68-77
PalaPentassuglia – 23314 – Ore 16:15
24° Giornata Serie A BEKO
Bologna risorge a Brindisi ed espugna il PalaPentassuglia.
Seconda sconfitta consecutiva per l’Enel Basket Brindisi che non riesce nell’ennesima impresa e rimonta.
La partita inizia con il primo possesso palla per Bologna che sbaglia il canestro da 2 con Jordan e con la successiva azione che porta alla schiacciata di Ron Lewis. La partita sembra indirizzarsi sui binari giusti quando Jerome Dyson, al rientro, trova i primi punti consecutivi con un canestro e una splendida tripla. Bologna, priva di Matt Walsh e con le rotazioni contate, è a Brindisi per riscattarsi dalle ultime 5 sconfitte consecutive e la coppia Ebi-Jordan è micidiale e non perdona quasi mai la difesa di Brindisi. Al 6° minuto proprio una schiacciata del centro Giamaicano porta per la prima volta gli ospiti in vantaggio che poi cercano il primo allungo ma Dyson,Snaer e la tripla dell’appena entrato Jackson permettono agli uomini di Piero Bucchi di terminare il 1° quarto con il parziale di 19-20.
Il 2° quarto inizia con un digiuno di punti che dura quasi per ben 4 minuti, fino a quando Warren da sotto regala il +3. Da questo momento in poi il quarto è combattuto con azioni che portano a punti sia da una parte che dall’altra. Al 19° minuto Delroy James trova i suoi 2 primi punti con una schiacciata ma un gigantesco Jordan con l’aiuto anche di Ebi e il giovanissimo Fontecchio porta la Granarolo Bologna sul 37-45 all’intervallo lungo.
Il rientro in campo ancora una volta è pessimo e gli uomini di coach Valli iniziano ad allungare clamorosamente. Brindisi non riesce a trovare la retina anche dai tiri e azioni abbastanza semplici. Dyson prova a risolvere la gara da solo ma non è giornata neanche per il mago che ha deliziato più volte il PalaPentassuglia. Bisogna aspettare 6 minuti dall’inizio del quarto per i primi punti dell’Enel con Delroy James che mette a segno due tiri liberi.  Piero Bucchi infiamma il palazzetto quando chiama il timeout e con foga chiede ai propri giocatori di schiacciare di forza i palloni a canestro nei contropiedi e non di cercare appoggi semplici e giocate vellutate. Warren e compagni però riescono a tenere bene e terminano il penultimo quarto sul 46-61 ovvero sul +17.
I tifosi suonano la carica e Brindisi prende l’adrenalina giusta nell’ultimo quarto. Bucchi decide di giocare con 4 piccoli (Jackson,Dyson,Snaer e Campbell) e un lungo (Todic). Le mosse tattiche e i consigli del coach sembrano essere finalmente determinanti quando subito ad inizio quarto Todic schiaccia di potenza a canestro. L’Enel inizia la sua rimonta ai danni del Bologna grazie al pressing asfissiante, le palle rubate e la maggior concretezza a canestro. Al 37° minuto di gioco Snaer da sotto sigla il -4 (64-68). Il pubblico del PalaPentassuglia ora ci crede ma purtroppo Brindisi ha esaurito le energie e le forze positive. Bologna ritorna a canestro mentre Brindisi perde la lucidità che permette agli ospiti di espugnare il parquet del PalaElio per 68-77.
Bologna si conferma la bestia nera per Brindisi e ritorna a respirare dopo 5 sconfitte consecutive mentre Brindisi trova, per la prima volta in stagione, la seconda sconfitta consecutiva. L’Enel ora sarà impegnata da 2 delicate trasferte consecutive prima a Pistoia e poi a Montegranaro, probabilmente con un Jackson in meno e un nuovo play a disposizione di Bucchi.

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.