Enel Basket Brindisi-Pasta Reggia Caserta: 64-53

018

Questo articolo ha avuto 90 visualizzazioni.

Enel Basket Brindisi-Pasta Reggia Caserta: 64-53
PalaPentassuglia – 09314 – Ore 18:15
22° Giornata Serie A BEKO

Brindisi vince il derby del Sud grazie ad 4° quarto da sogno.


Grande prova di forza e di orgoglio dell’Enel Basket Brindisi che riesce a vincere il derby del Sud contro la Pasta Reggia Caserta grazie ad uno straordinario 4° quarto.
Il match inizia bene per Brindisi con la prima penetrazione a canestro di Dyson e la successiva tripla dello stesso play. Anche Zerini segna da 3 e il parziale dice 8-2 in meno di 2 minuti di gioco. Gli ospiti provono a rientrare in partita ma la coppia Dyson-Zerini è fenomenale. All’ottavo minuto il canestro da sotto da parte di Lewis da a Brindisi il primo massimo vantaggio di +10 (19-9). Il 1° quarto termina con i due tiri liberi realizzati da Michelori.
Nel 2° quarto Caserta inizia a giocare più aggressiva ed inizia ad essere più precisa al canestro. Al 16° minuto il canestro da fuori di Brooks fa avvicinare gli ospiti a -1 (25-24). Risponde subito Dyson ma la schiacciata successiva di Tony Easley fa capire a tutti che Caserta è venuta qui per giocarsela alla pari. Bucchi capisce il momento delicato è chiama subito il timeout. Rientrati sul parquet Snaer realizza la tripla del +4 Brindisi ma Roberts riavvicina ancora una volta Caserta. L’ultimo minuto di gioco del 2° quarto è un festival degli errori e quando il tempo ormai è scaduto Campbell realizza il canestro del nuovo +4 (32-28).
Rientrati dall’intervallo lungo gli ospiti ancora una volta entrano più decisi e per la prima volta riescono a passare in vantaggio grazie al canestro da 3 di Roberts (32-25). L’Enel non riesce a reagire come vorrebbe, spesso perde palloni provando delle penetrazioni frettolose e la percentuale di realizzazione si abbassa drammaticamente, tutti fattori che favoriscono gli uomini di coach Molin che al 27° minuto trovano il massimo vantaggio (+8) grazie al canestro da sotto di Brooks (34-42). Jerome Dyson suona la carica realizzando un canestro in terzo tempo conquistandosi il fallo e il tiro aggiuntivo che riuscirà a realizzare. La tripla di Scott  prova a tenere Brindisi lontana e ancora una volta Dyson prova a tenere viva Brindisi. Il canestro di Vitali a fine quarto permette agli ospiti di mantenere le distanze di sicurezza a +7. Terzo quarto da dimenticare per Brindisi con un parziale di 8-19 a favore della Juve Caserta. 
Inizia l’ultimo quarto e Brindisi rientra sul parquet con una nuova carica. Zerini mette a segno il primo canestro degli ultimi 10 minuti di gioco. Quando James realizza la tripla del -1 (47-48) il pubblico si infiamma e giocatori di casa iniziano a non sbagliare quasi più niente. In pochi secondi il Palazzetto esplode ancora prima grazie ad una strepitosa stoppata di James e poco dopo per una tripla impossibile di Dyson che riporta Brindisi avanti di +5 (53-48). Gli ospiti provano a ribaltare il risultato ma la difesa di Brindisi è perfetta. Caserta prova spesso dei tiri forzati e a pochi secondi al termine dei 24 e tutti i rimbalzi sono preda della difesa Brindisina. Campbell realizza da 3 il +8 e grazie ancora una volta alla difesa di Brindisi, gli uomini in canotta nera non riescono a mettere referto nessun punto. Dyson,Lewis e ancora Campbell vanno a segno e portano i padroni di casa sul 62-48 con un parziale al 39° minuto di 12-1. Nel finale di gara Caserta riesce a trovare finalmente una certa continuità a canestro ma ormai è troppo tardi e il canestro di Campbell mette la parola fine sulla gara.
Grazie a questo risultato Brindisi si porta al secondo posto solitario salendo a 32 punti. 

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.