Esami di maturità anticipati a Gennaio

2180

Questo articolo ha avuto 292 visualizzazioni.

Gennaio si prospetta un mese di fuoco per l’Enel Basket Brindisi. Archiviata la vittoria di cuore e orgoglio contro la Victoria Libertas Pesaro dopo un overtime, gli uomini di coach Bucchi si preparano a 3 grandi sfide che determineranno se Brindisi è davvero matura e se può ambire al titolo finale.

Come detto il 2014 e il mese è iniziato un pò sottotono soprattutto dopo che tutti avevano negli occhi la bellissima prestazione casalinga contro la Montepaschi Siena. Concedere all’attuale ultima in classifica uno scarto di 16 punti non è stato il massimo per tifosi,società e lega ma per fortuna questa squadra non molla mai, ed ad ogni singola partita c’è sempre qualcuno che prende in mano la situazione, a Pesaro ci hanno pensato Lewis,Todic e Campbell a togliere l’Enel Brindisi dai carboni ardenti e a garantire ancora il primo posto in Serie A. Primo posto che però nelle 3 prossime domeniche è a rischio,infatti ci saranno 3 match clou contro Banco Di Sardegna Sassari, EA7 Emporio Armani Milano e Acea Roma. Analizziamo le avversarie:

Banco Di Sardegna Sassari: Negli ultimi anni con i sardi ci sono sempre state sfide di altissime livello. Pochi giorni fa c’è stato il ritorno di Drew Gordon, che aveva iniziato la stagione a Banvit (dove ora si è accasato Aminu), a rinforzare ancor di più l’organico dei bianco-blu. I Sardi arrivano al PalaPentassuglia reduci dalla sconfitta casalinga contro l’Emporio Armani, la seconda stagionale al PalaSerradimigni, ci era riuscita solo la Montepaschi sino a Domenica e da seconda in classifica con 18 punti. Molti ritengono che il progetto di coach Sacchetti sia un gradino superiore a quello del Brindisi e che Sassari può ambire molto di più al titolo rispetto all’Enel. Dopo la trasferta al PalaPentassuglia riceveranno in casa la Virtus Bologna e poi andranno in trasferta a Cantù.

EA7 Emporio Armani Milano: Nelle ultime 6 gare ha perso solo il derby in trasferta a Cantù ma la rimonta degli uomini di coach Banchi è quasi compiuta. Vincendo proprio domenica scorsa a Sassari, i milanesi hanno scalato la classifica portandosi al 2° posto, grazie anche alla sconfitta di Roma si ritrovano ad inseguire a solo due lunghezze il trio Brindisi-Cantù-Siena. All’andata l’Enel riuscì ad imporsi al PalaPentassuglia ma sarà tutta un’altra gara al Mediolanum Forum. L’acquisto di Hackett ha dato più equilibrio e intelligenza tattica a una squadra già composta da campioni. Questa domenica gioca in casa contro la Montepaschi Siena, poi riceve l’Enel e infine chiude il mese con Varese. Sarà sicuramente una sfida decisiva per Brindisi perchè l’EA7 è la candidata numero 1 al titolo.

Acea Roma: Un pò una bomba vagante e la meno bella di quelle lì su ma sicuramente sta confermando i risultati dell’anno scorso che l’hanno portata a giocarsi il titolo contro Siena. La sconfitta interna di Domenica contro l’Umana Reyer Venezia l’hanno fatta scendere dal gradino del 1° posto a quello del 2°. Il 26 Gennaio arriverà a Brindisi dopo aver affrontato la Cimberio Varese in tasferta e la Sutor Montegranaro in casa, non due sfide impossibili per gli uomini di coach Dalmonte, che potrebbero quindi trovarsi favoriti in classifica nelle prossime 3 Domeniche. Sicuramente l’Enel vorrà riscattare la sconfitta dell’andata che fu la prima della stagione.

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.