EuroChallenge | Enel Basket Brindisi-Ratiopharm Ulm: 88-70

Mays (Brindisi-Ratiopharm) - Foto Tasco per La Stella Del Sud - Basket Brindisi

Questo articolo ha avuto 376 visualizzazioni.

Mays e Pullen fanno volare l’Enel Brindisi alle Last 16.

 

Enel Basket Brindisi-Ratiopharm Ulm: 88-70
6° Giornata EuroChallenge, Gruppo A
PalaPentassuglia, Brindisi 16/12/14 


L’Enel Basket Brindisi centra la qualificazione alle Last 16 battendo senza troppi patemi il Ratiopharm Ulm. Gli uomini di coach Piero Bucchi, spinti da Pullen (25 punti) e Mays (20 punti e 9 rimbalzi) ottengono la 5° vittoria consecutiva in EuroChallenge che permette a Brindisi di chiudere al 1° posto nel Gruppo A con 11 punti. Fuori invece dalla competizione i favoriti del Ratiopharm Ulm. Ora Brindisi affronterà l’Energia TG, l’Okapi Aalstar e il BC Astana.

Al PalaPentassuglia si gioca la 6° e ultima gara del gruppo A, tra i padroni di casa dell’Enel Basket Brindisi e i tedeschi del Ratiopharm Ulm. Marcus Denmon da forfait prima dell’inizio della gara (nulla di preoccupante, domenica contro Capo D’Orlando ci sarà) e rendendo più difficile così il compito qualificazione. Gli “Orange” tedeschi sono a Brindisi per trovare i 2 punti perchè perdendo rischiano di uscire dall’EuroChallenge.

1° QuartoPartono bene gli ospiti che si portano subito sul 0-4 con i canestri di Ohlbrecht e Klobucar. Inizia a giocare finalmente l’Enel spinta da uno straripante Mays. Il pivot centrafricano mette a referto 5 punti consecutivi e con il layup di Cournooh firma un break di 7-0 per i padroni di casa: 7-4 al 2° minuto. Il Ratiopharm trova il pareggio prima con Philmore (11-11) e poi con Klobucar (13-13). Ancora una volta è Mays a dare la spallata alla partita con altri 5 punti (18-13). Ne finale di tempo Turner e Pullen (tripla) permettono a Brindisi di terminare il 1° quarto sul risultato di 24-16.
2° QuartoSolo i falli (alcuni sospetti) potevano fermare un super Mays (3 falli complessivi al 12°) che anche ad inizio 2° quarto firma il +11 mettendo dentro la bomba: 27-16. Gli ospiti provano a rientrare in partita ma gli uomini di coach Piero Bucchi riescono a mantenere a debita distanza gli avversari. Il tabellino recita 38-27 al 17° dopo il viaggio in lunetta di Cournooh (2/2). Pullen fa impazzire il PalaPentassuglia con un driving lay-up: 40-27. Poco dopo il play serve l’assist per la schiacciata di Harper: 42-27 quando manca un giro di orologio al termine del quarto. Si va negli spogliatoi con la bomba di Pullen che firma il +18. 50-32 dopo 20 minuti di gioco.

3° Quarto –  James schiaccia e trova i suoi primi 2 punti della gara (52-34). Tra il 24° e il 26° si trova facilmente il canestro da entrambe le parti (62-44). Klobucar con la tripla trova il -10 (62-52) al 28°. Si mette in evidenza Turner nel finale di quarto. L’ala americana recupera palla e va a schiacciare il 66-52. Mays realizza in layup ma Ohlbrecht dalla lunetta permette al Ratiopharm Ulm di terminare il quarto sotto di 10 lunghezze: 68-58.
4° Quarto – Pullen fa impazzire ancora la difesa tedesca e i tifosi di casa mettendo dentro un’altra bomba: 73-58. Harper (da 3) e Pullen con un’altra penetrazione firmano il +20 (80-60, massimo vantaggio al 35°). Harris e il solito Klobucar provano la reazione e di accorciare le distanze ma Brindisi amministra bene. James mette a referto 2 schiacciate e Morciano mette la ciliegina sulla torta quando realizza da sotto,sullo splendido assist di Harper, l’88-67. C’è il tempo per Harris di mettere dentro la tripla. Finisce 88-70.

L’Enel Basket Brindisi conquista la 5° vittoria consecutiva in EuroChallenge e vola alle Last 16 da prima classificata. Ottima la prova di Jacob Pullen con 25 punti e 5 assist e di James Mays che sfiora la doppia-doppia (20 punti e 9 rimbalzi). Gara amministrata bene dagli uomini di coach Piero Bucchi che non soffrono gli avversari e soprattutto l’assenza di Denmon. La squadra di coach Thorsten Leibenath invece saluta l’EuroChallenge, infatti si qualifica il SPM Shoeters nonostante la sconfitta in Svezia sul campo del Södertälje Kings (115-108 dopo 2 overtime).

Classifica finale: Brindisi 11, Den Bosch 9, Ulm 9, Södertälje 7 (in grassetto le squadre qualificate alle Last 16)

Ora Brindisi nelle Last 16 affronterà l’Energia TG, l’Okapi Aalstar e il BC Astana nel Gruppo I.

Parziali: 24-16; 50-32 (26-16); 68-58 (18-26); 88-70 (20-12).

MVP James Mays: E’ tornato il vero James Mays. Il pivot nel 1° quarto è incontenibile, nel 2° quarto e nel 3° quarto è condizionato dai falli ma riesce comunque a fare la differenza per tutta la partita. Chiude con 20 punti, 9 rimbalzi (sfiorando la doppia-doppia), 2 assist e una palla recuperata.

Enel Basket Brindisi: Pullen 25, Harper 7, James 6, Bulleri 4, Cournooh 6, Di Salvatore, Morciano 2, Zerini 1, Turner 17, Mays 20. All. Bucchi
Starting Five: Pullen, Cournooh, Turner Jr., James, Mays.
T2 25-40 (65.2%), T3 8-25 (32%), TL 14-17 (82.4%)
Rimbalzi: 36 (9 Mays)
Assist: 12 (5 Pullen)

Ratiopharm Ulm: Ohlbrecht 5, Mason-Griffin, Günther, Maier, Leunen, Harris 8, Savovic 10, Hess 2, Clyburn 9, Klobucar 17, Philmore 16, Schwethelm 3. All. Leibenath
Starting Five:
 Günther, Klobucar, Clyburn, Leunen, Ohlbrecht
T2 21-43 (48.8%), T3 5-17 (29.4%), TL 13-20 (65%)
Rimbalzi: 31 (5 Clyburn)
Assist: 10 (4 Günther)

Foto: Damiano e Vincenzo Tasco

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.