EuroChallenge: Mays non parte per l’Olanda

3

Questo articolo ha avuto 768 visualizzazioni.

3Questa mattina l’Enel Basket Brindisi è partita alla volta di Den Bosch, dove domani la squadra di coach Piero Bucchi, farà il suo esordio in EuroChallenge, contro il SPM Shoeters. A rendere ancora più difficile il debutto Europeo, è l’assenza di James Mays. Il pivot centro-africano, fatica a recuperare dalla botta rimediata a Caserta il 19 Ottobre scorso, durante la seconda giornata di campionato, ed è rimasto a Brindisi per continuare le terapie.

“Non so se la condizione di Mays è grave, ma non la sa nessuno. Fa fatica a recuperare, ed è ancora dolente dalla botta presa a Caserta. Rimarrà a Brindisi per  le terapie, perchè è ancora sofferente. Speriamo che quando torniamo dall’Olanda, possa avere possibilità di entrare in partita e di allenarsi perchè poi più passano i giorni più si perde la condizione e bisognerà ripartire da zero” così Piero Bucchi che poi aggiunge:

“C’è voglia, curiosità ma siamo pronti per l’EuroChallenge. E’ divertente andare in giro anche se faticoso perchè ci toglierà delle energie importanti e sarà determinante avere 10 giocatori in squadra che diano il massimo”

In Europa inoltre l’Enel Basket Brindisi indosserà nuove maglie, create ad hoc per l’occasione, rispetto al campionato.

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.