Montepaschi Siena-Enel Basket Brindisi: 84-66

03

Questo articolo ha avuto 133 visualizzazioni.

Montepaschi Siena-Enel Basket Brindisi: 84-66
PalaEstra – 27414 – Ore 18:15
28° Giornata Serie A BEKO
Brindisi umiliata da Siena


Sfida di alta classifica al PalaEstra di Siena tra i padroni di casa della Montepaschi Siena e l’Enel Basket Brindisi, valida per la 13° giornata di ritorno della Serie A BEKO. Entrambe la squadra prima dell’inizio del match erano appaiate al 2° posto in classifica, insieme a Cantù, in virtù della vittoria di Brindisi contro Avellino e la sconfitta a Caserta di Siena nel precedente turno. Sfida dunque delicata per la conquista di punti importanti in vista dei play-off.

Il primo possesso della gara è dei padroni di casa che sbloccano subito il risultato con il canestro di Green. Al 3° minuto Snaer sblocca Brindisi (4-2) ma Siena prende subito in mano la partita grazie al dominio ai rimbalzi, soprattutto offensivi, ed aiutata anche dalle palle perse dalla ditta prima Dyson-Zerini e poi Dyson-Todic. Al 7° minuto Haynes schiacca il +11 (13-2). Dyson e Campbell smuovono nuovamente dopo 4 minuti dall’ultima volta il tabellino per Brindisi (13-6), Gli uomini in canotta bianca però viaggiano a 1000 ed Ortner, Carter e Janning allungano ancora sul +15 (21-6, secondo massimo vantaggio). A due minuti dal termine del primo quarto esordisce per l’Enel Basket Brindisi il nuovo acquisto Michael Umeh che non tarda ad entrare subito in partita, conquistandosi i primi 2 tiri liberi che realizzerà dopo aver subito il fallo di sfondamento di Cournooh. Terminano i primi 10 minuti di gioco sul risultato di 22-8 e che vede Siena passeggiare sulla squadra di Piero Bucchi.
Nel secondo quarto però Brindisi inizia giocare grazie ad uno straordinario Delroy James che nel primo quarto era apparso in ombra. Il quarto inizia con la tripla piazzata da Ron Lewis a cui risponde subito Tomas Ress con la stessa moneta. Al 13° minuto ancora un tiro da fuori l’arco di Green fa si che gli uomini di Marco Crespi si riportino sul +15. Umeh fa vedere le sue qualità, con un palleggio, arresto e tiro da 3 (28-16). Erik Green è scatenato sul parquet così come Othello Hunter che schiaccia con tutta la sua forza fisica il 33-18. Il +15 diventerà al 16° minuto +17, nuovo massimo vantaggio Siena, quando ancora Green realizza da sotto. Entra in partita anche Jerome Dyson con una tripla. Delroy James come detto suona la carica, prima stoppa Haynes e nel contropiede che ne segue, conquista il rimbalzo offensivo e realizza il -12. Il playmaker brindisino Jerome Dyson piazza una tripla ma dall’altra parte Haynes non è da meno (38-26). Delroy James però nel finale di quarto è scatenato: tripla, schiacciata su Ress e tripla allo scadere del -6. Si va all’intervallo lungo con Siena che rispetto i primi 10 minuti di gioco è calata di intensità mentre Brindisi ha aumentato le proprie percentuali realizzative e il tabellone recita 40-34.
Al rientro dall’intervallo lungo la Montepaschi Siena riprende il possesso della gara e Brindisi butta al vento il lavoro fatto nel 2° quarto. Dopo i primi 2 minuti di gioco in cui entrambi le squadre non riescono a trovare la retina è Green ha sbloccare lo score del match. Al 23° Carter da 3 riporta Siena su +13 (47-34). L’agonia a canestro di Brindisi finisce, momentaneamente, quando Campbell da sotto al 24° realizza il 47-36. Il quarto scivola via con i vari errori a canestro da parte delle due squadre ma che vede comunque la Montepaschi  avere sempre la meglio grazie ai liberi conquistati da Nelson, Cartner e Ortner che permette così agli uomini di casa di riallungare sul +17 (53-36). Anche Dyson realizza dalla lunetta per Brindisi, e al 28° sono solo 4 i punti messi a referto dagli ospiti contro i 13 messi a segno dagli avversari. Negli ultimi 2 minuti Siena raggiunge il +21, altro nuovo massimo vantaggio, e Brindisi invece trova la retina solo dalla lunetta grazie alle realizzazioni di Snaer e Campbell. Questa volta allo scadere è la Montepaschi a piazzare una tripla con Matt Janning che permette di chiudere il 3° quarto su un tranquillo +20 (62-42).
All’inizio degli ultimi minuti di gioco Michael Snaer colpisce da fuori l’arco ma l’ex Jeff Viggiano replica la giocata ospite mantenendo il vantaggio a +20. Delroy James e ancora Snaer provano ad accorciare le distanze ma Siena è troppo superiore per gli uomini di Bucchi. Al 34° Carter da 3 e la schiacciata di Green portano la Montepaschi sul +21 (70-49). Jerome Dyson prova a mantenere viva l’Enel Basket Brindisi ma pare poco in giornata. Ci pensa allora Michael Umeh a dare una scossa agli ospiti con una schiacciata (73-53) ma il distacco da Siena è ancora ampio. Hunter mette in mostra tutta la sua grinta quando al 35° schiaccia il 75-53 (+22, nuovo massimo vantaggio). Gli uomini di Crespi riescono a gestire bene la parte finale della gara e contengono al meglio gli attacchi brindisini. Al 39° ancora Othello Hunter  a scrivere a referto un altro massimo vantaggio quando da sotto realizza il -23 per l’Enel Brindisi. Delroy James prova a rendere meno amara la sconfitta quando mancano 60 secondi al termine ma la partita ormai è indirizzata sui binari della Montepaschi da tempo ed è anche inutile, se non a ridurre lo scarto a -18, la tripla allo scadere di Folarin Campbell.
Gli uomini di Marco Crespi consolidano il 2° posto (insieme a Cantù) ed infliggono una pesante lezione a Brindisi che scivola così al 4° posto. In vista delle ultime due gare di regular season Siena sembra arrivare più decisa e carica a finire la stagione in una posizione favorevole alla partenza dei playoff mentre per i Pugliesi c’è da lavorare e da ritrovare la forma del girone d’andata e l’acquisto di Michael Umeh potrebbe essere utile alla causa.

Siena: Viggiano 5, Hunter 13, Cournooh, Haynes 14, Carter 12, Janning 5, Ress 3, Ortner 6, Nelson 6, Udom, Nasello, Green 20.
TL 1823, T2 1833, T3 1027
Rimbalzi: 37 (13 Hunter)
Assist: 14 (7 Haynes)

Brindisi: James 17, Todic, Morciano, Formenti, Dyson 15, Lewis 3, Chiotti 2, Zerini, Snaer 9, Umeh 7, Leggio, Campbell 13.
TL 1420, T2 1433, T3 823
Rimbalzi: 34 (8 James)
Assist: 7 (2 Dyson, Umeh e Campbell)

Il nostro articolo lo trovi anche su BASKETUNIVERSO: http://basketuniversofficial.altervista.org/siena-asfalta-brindisi/

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.