Pagelle: Enel Basket Brindisi-Cimberio Varese

29

Questo articolo ha avuto 150 visualizzazioni.

Le pagelle ai giocatori dell’Enel Basket Brindisi, a cura de “La Stella Del Sud – Basket Brindisi”
Delroy James 9: Monumentale prestazione di The Lion King! 39 di valutazione, doppia doppia (27 punti e 11 rimbalzi) condita anche da 3 stoppate, 2 Assist , 4 Palle Recuperate e 5 falli subiti. Si prende il PalaPentassuglia con tutta la sua grinta.
Jerome Dyson 8,5: Sembra iniziare male con la palla persa ma poi regala giocate di gran classe. I giocatori di Varese non riescono a fermarlo anche se lo accerchiano in 3. Le penetrazioni con Layup sono ormai un marchio di fabbrica per il Mago. Da sottolineare anche i consigli a Jackson.
Andrea Zerini 7,5: Continua il momento di forma, per lo più casalingo, di Zero. Parte ancora una volta titolare e ripaga Bucchi con una grande intensità, soprattutto al rimbalzo. 
Ron Lewis 7: Lo avevamo annunciato che c’era in ripresa. 17 punti e 4 rimbalzi per la guardia di Chicago. Peccato però che parlino solo i numeri per lui perchè non è appariscente come Dyson e James. 
Darryl Joshua Jackson 7: Tutti erano curiosi di vederlo in campo e al suo ingresso in campo il pubblico di casa lo ha subito incoraggiato e dato fiducia. Appena entrato fa vedere subito la sua grinta difensiva, quando si tuffa a recuperare un pallone fa impazzire il palazzetto. Nel 4° quarto piazza la sua prima tripla e i suoi primi punti in casacca bianco-azzurra. Se continua così potrebbe rimanere sino a Giugno.
Miroslav Todic 6,5: Miro certamente non si tira mai indietro quando deve dimostrare la sua forza e quando va a schiacciare regala momenti di goduria immensa al pubblico. Poco preciso solo da 3 (03) per il resto il solito lavoro sporco per l’MVP di Gennaio 2014!
Folarin Campbell 6-: Sembra poco fortunato, gli avversari lo beffano soprattutto in azioni offensive, vedi Banks. Spesso fa la scelta sbagliata ma nell’ultimo quarto si lascia andare e gioca più tranquillo.
Michael Snaer 5,5: Ci aveva abituato bene nelle ultime settimane. Difende con la solita grinta, ma non come vorrebbe Bucchi, che spesso lo richiama. In attacco si sblocca troppo tardi, ma domenica c’è già Caserta.
David Chiotti 5: Bucchi vuole dargli fiducia ma quando entra nel secondo quarto per 3 minuti sbaglia dei semplici canestri da sotto. Quando finalmente la mette dentro tutti in panchina e non solo si lasciano ad andare ad un esultanza da vittoria del titolo. Da recuperare mentalmente più che fisicamente.

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.