Pagelle: Enel Basket Brindisi-Sidigas Avellino

111

Questo articolo ha avuto 165 visualizzazioni.

Le pagelle ai giocatori dell’Enel Basket Brindisi, a cura de “La Stella Del Sud – Basket Brindisi”

Delroy James 9: Protagonista della vittoria contro Avellino. Partita sontuosa in entrambi le parti del parquet e alla fine realizza una doppia doppia (17 Punti e 10 Rimbalzi) più 2 stoppate. Il ruggito di The Lion King esplode in tutto il PalaPentassuglia. Costretto ad uscire per il numero di falli comessi, di cui 2 molto dubbi.

Jerome Dyson 8: Dopo Montegranaro c’era chi l’ha criticato chi invece l’ha sostenuto. Quando realizza una tripla da lontanissimo e importantissima per la vittoria finale tutti si sono messi l’anima in pace: JD, il mago, è sempre fondamentale per Brindisi.

Michael Snaer 7: Pressing Snaer-vante di Mike. Lakovic & Co soffrono il fiato sul collo del numero 21. Più impreciso in attacco rispetto le ultime uscite ma in difesa è sempre il migliore.

Miroslav Todic 6,5: La condizione fisica sembra essere ritornata quasi al 100%. Arpiona 7 palloni e realizza 7 punti e fa sentire i muscoli agli avversari.

Folarin Campbell 6,5: Dopo la deludente prova di Montegranaro anche Folarin si riscatta parzialmente contro Avellino. Dalla lunetta torna il più preciso (78) di tutta la squadra. In assenza ancora di un sostituto di ruolo di Dyson prende in mano il gioco della squadra quando JD riposa in panchina.

Ron Lewis 6: Rischia grosso quando in contropiede si fa stoppare da Ivanov ma Bucchi lo risparmia dalla ramanzina per spiegargli che bisogna schiacciare in quelle circostanze. Non la migliore partita di Ron che è sembrato non in forma.

Matteo Formenti 6: Al rientro dall’infortunio di Final Eight, Matteo si comporta bene sul campo e aiuta la squadra sia nelle azioni di attacco che di difesa.

Andrea Zerini 6: Parte ormai da settimane nello starting five ma oggi non è il solito Zero, forse stanco anche per l’impegno settimanale della BEKO Final Eight. Esce anche lui dal parquet esaurendo i falli a disposizione.

David Chiotti 6: Il pivot riesce a mettere 4 punti a referto che tirando le somme risultano fondamentali. Alterna ancora fasi in cui sembra un leone e fasi in cui sembra meno sicuro dei suoi mezzi.

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.