Playoff – Quarti di finale, Gara 1: Banco Di Sardegna Sassari-Enel Basket Brindisi: 75-73

1

Questo articolo ha avuto 201 visualizzazioni.

BRINDISI CADE AD UN PASSO DAL TRAGUARDO

Playoff – Quarti di finale – Gara 1
Banco Di Sardegna Sassari-Enel Basket Brindisi: 75-73

PalaSerradimigni  – 19\05\2014

Una grande rimonta di Sassari permette agli uomini di coach Sacchetti di aggiudicarsi gara 1. L’Enel cede la vittoria a un minuto dal termine ma esce dal PalaSerradimigni a testa alta. 

1

 8 giorni fa ci eravamo lasciati con la vittoria della Dinamo Sassari sulla New Basket Brindisi che aveva consentito ai sardi di raggiungere in classifica gli uomini di coach Piero Bucchi e che grazie alla differenza canestri si conquistava il 4° posto finale nella Regular Season e il fattore campo per i quarti di finale. Oggi 19 Maggio però la posta in palio è più alta, ci si gioca la prima gara di una serie che promette scintille e spettacolo e le 2 squadre lo sanno bene. Brindisi recupera Michael Snaer,che comunque inizia in panchina, e Delroy James acciacatosi nella mini-settimana di preparazione.

Non c’è tempo di accomodarsi che Travid Diener serve l’alley-oop per Drew Gordon che schiaccia e dimostra di aver recuperato anche lui la forma. Dall’altra parte risponde subito Jerome Dyson per Brindisi. Dopo i 2 primi minuti equilabrati gli ospiti provano a prendere un mini-vantaggio grazie ai canestri di Dyson e Zerini (+4, 4-8). I padroni di casa sbagliano molte triple e Brindisi conquista molti rimbalzi difensivi. La prima tripla sarda arriva ancora una volta all’opera dell‘ex Omar Thomas (9-10). Al 5° minuti Caleb Green con un canestro da sotto porta in vantaggio la Dinamo (11-10). Brindisi riesce a ritrovare il vantaggio di +3 al 7° minuto grazie a Jerome Dyson e poi con la tripla di Snaer, praticamente al 1° pallone toccato, sul +4 (13-17). In mezzo il canestro di Travis Diener. Il cugino di Drake trova il pareggio all’inizio del 9° minuto con un canestro da fuori (17-17). A scadere del 1° quarto Snaer recupera palla su Travis che commette fallo. Alla successiva rimessa a 2 millesimi di secondi alla fine Matteo Formenti serve l’assist a Miroslav Todic che con un buzzer-beater da 3 fa terminare i primi 10 minuti di gioco sul 17-10 per Brindisi.

Il secondo quarto inizia con l’assist di Benjamin Eze per la schiacciata di Caleb Green (19-20).  Giacomo Devecchi ripareggia i conti da 3 (22-22). Brindisi continua a conquistare rimbalzi e Drake Diener, MVP della Regular Seadon, fatica ad entrare in partita e pare abbastanza nervoso. La partita scivola abbastanza equilibrata fino a quando Ron Lewis scalda la mano e con 2 triple consecutive e un tiro libero porta Brindisi sul +9 (24-33, massimo vantaggio). Caleb e Marques Green e Travis Diener riportano la Dinamo a -5 ma ancora una volta un tiro da fuori l’arco di Lewis riporta l’Enel a +8 (30-38), vantaggio che rimarrà sino al termine del quarto (32-40).

Rientrati dall’intervallo lungo ancora una volta il primo canestro è per i padroni di casa che con Omar Thomas ritornano a -6 dagli ospiti. Drew Gordon 2 volte da sotto accorcia ancora le distanze per gli uomini di coach Sacchetti (38-43). Dall’altra parte un immenso Dyson e Zerini riporta l’Enel a +9. Il playmaker originario del Maryland è indemoniato e nel giro di un minuto realizza 2 triple da lontanissimo e conquista e realizza dalla lunetta altri 2 canestri. Al 27° minuto il tabellino recita 42-57 (+15 Brindisi, massimo vantaggio). E’ ancora Drew Gordon ad essere il più pericoloso nell’area Brindisina e insieme alla tripla di Devecchi accorcia le distanze al 28° (46-57). Michael Umeh si inventa un coast to coast con canestro valido più tiro libero aggiuntivo, che realizzerà (46-60).  I canestri negli ultimi 60′ del 3° quarto di Drake Diener e Brian Sacchetti riducono lo scarto a -10. 50-60 il risultato dopo 30 minuti di gioco.

All’inizio dell’ultimo quarto la grinta di Brian Sacchetti riporta Sassari a -7. Qualche secondo dopo Lamonica fischia un fallo tecnico a Piero Bucchi. Dalla lunetta Travis Diener non sbaglia. Palla ancora a Sassari che con il canestro di Caleb Green si porta sul 57-60. Delroy James da 3 e Ron Lewis da 2 riportano Brindisi sul +8 al 34°. Il Banco di Sardegna Sassari ci crede ed effettua il massimo sforzo per recuperare il match. Il duo C.Green-Thomas è micidiale tra il 35° e il 36° (63-65). I tiri liberi di Dyson fanno allungare l’Enel a +4 (65-69) ma al 38° 4 tiri liberi, ancora di Caleb Green, pareggiano i conti al PalaSerradimigni. Nell’ultimo minuto di gioco accade di tutto. Drake Diener trova la sua prima tripla (1\6) e porta Sassari in vantaggio sul +3, risponde subito con la stessa moneta Dyson ma si sblocca anche da fuori l’arco Caleb Green, (75-72). A pochi secondi dal termine il play brindisino realizza 1 dei 2 tiri liberi portando il risultato sul 75-73. All’ultimo possesso Travis Diener sbaglia il tiro della possibile vittoria e regala a Brindisi il tiro della vittoria: ci prova James da 3 ma Gordon commette fallo a 0.2 secondi dal termine. Il numero 5 si presenta dalla lunetta ma la pressione è troppa: 0\3.  Sassari festeggia una grandissima rimonta e si porta a casa Gara 1 mentre Brindisi esce a testa alta e sconsolata dopo una grande partita. Al di là del risultato al PalaSerradimigni si è giocato un grande basket che ha regalato grandi emozioni  sia da una parte che dall’altra.Appuntamento mercoledì con Gara 2 con Sassari che riparte da una grande prova di forza e Brindisi che vorrà riscattare una sconfitta più che immeritata.

MVP Jerome Dyson: Grandissima partita del play Brindisino. Chiude con 29 punti e 29 di valutazione oltre ad 4 rimbalzi, 4 assist e 6 falli subiti. Conduce Brindisi per grande parte della gara alla vittoria con triple e penetrazioni allucinanti ma alla fine non basta all’Enel per portare a casa una vittoria.

Sassari: Green M. 4, Green C. 18, Devecchi 6, Chessa, Gordon 11, Diener T. 8, Sacchetti 7, Diener D. 9, Vanuzzo, Eze 2, Tessitori, Thomas 10.
TL 19-22, T2 19-29, T3 6-30
Rimbalzi: 33 (10 C.Green)
Assist: 18 (6 T. Diener)

Brindisi: James 5, Todic 11, Morciano, Formenti, De Gennaro, Dyson 29, Lewis 14, Chiotti, Jurtom, Zerini 6, Snaer 3, Umeh 3, Campbell 2.
TL 9-14, T2 17-29, T3 10-31
Rimbalzi: 33 (8 Campbell)
Assist: 16 (4 Dyson e Campbell)

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.