Pre-Season | Enel Basket Brindisi-Acea Roma: 60-56

5

Questo articolo ha avuto 415 visualizzazioni.

L’Enel Basket Brindisi combatte e con una strepitosa rimonta vola in finale.


Enel Basket Brindisi-Acea Roma: 60-56
Semifinale – 5° Torneo Della Calzatura
27/09/14 – PalaSport – Porto Sant’Elpidio (FM) 


Un Finale da sogno per l’Enel Basket Brindisi che sotto di 4 lunghezze negli ultimi 2 minuti ribalta il risultato grazie ad un break di 8 punti consecutivi. Denmon ne fa 18 mentre Zerini con un gran rimbalzo e canestro, a 11 secondi dal termine, è l’artefice della vittoria finale. Questa sera alle 20:45 ,il match contro la Giorgio Tesi Group Pistoia che assegnerà il 5° trofeo della Calzatura.

5

La prima semifinale del 5° Torneo della Calzatura, giocatasi al PalaSport di Porto Sant’Elpidio, tra Enel Basket Brindisi ed Acea Roma ha regalato una partita combattuta sino all’ultimo secondo. Coach Piero Bucchi per la prima volta in stagione porta in panca il capitano Massimo Bulleri, che tuttavia non entrerà mai nella partita mentre dopo pochi minuti coach Luca Dalmonte perde Bobby Jones in corso d’opera.
I primi minuti sono equilibrati sino al 4-4 da sotto firmato James Mays. Nei successivi minuti la Virtus Roma prova un mini allungo grazie ai canestri di Morgan e Triche (4-10). David Cournooh dalla lunetta porta Brindisi sul +1 ma negli ultimi minuti del quarto gli uomini in canotta rossa si portano sul 11-17 (+6). Il quarto si chiude con il 2 su 2 dai liberi di Marcus Denmon e che quindi chiude i primi 10 minuti di gioco sul 13-17.
Il Secondo quarto inizia con la bomba di Cameron Ayers che porta l’Enel Basket Brindisi ad una sola lunghezza di distanza (16-17). Il quarto scivola via con un botta e risposta che porta, a poco meno di 4 minuti alla pausa lunga, il risultato prima sul 24-24, grazie alla schiacciata di Ejim, e poi al vantaggio Roma firmato sempre dallo stesso giocatore Nigeriano. Nel finale di quarto però è Brindisi ad avere la meglio, merito di uno straordinario Mays sia al rimbalzo si a livello realizzativo, aiutato sempre dal solito Denmon. 32-29 recita il tabellone dopo 20 minuti sul parquet del PalaSport di Porto Sant’Elpidio.
Rientrati dall’intervallo lunga la Virtus Roma prova a ridurre le distanze e l’Enel Basket Brindisi cerca di mantenere il vantaggio maturato negli ultimi minuti del 2° quarto. Ciò comporta ad una fase di gioco molto combattuta ma che porta pochi punti a referto. Quando mancano meno di 5 minuti Gibson trova il pareggio da 3 (36-36). Henry in penetrazione riporta Brindisi in vantaggio (38-36). Botta e risposta con le bombe firmate Gibson (38-39) e Marcus Denmon (41-39). Finisce proprio con le ultime 2 triple il 3° quarto e che vede per la seconda volta Brindisi avanti su Roma.
Harper apre le danze dell’ultimo quarto (43-39). Un parziale di 6 punti a favore, porta la Virtus Roma al controsorpasso (43-45) firmato dalla mano calda di Morgan. Una vera propria battaglia quella che si giocherà sino al termine.  Il solito Morgan ed Ejim riportano sul +2 gli uomini di coach Dalmonte (45-49). Brindisi trova il pareggio con la bomba di Denmon (50-50) ma uno scatenato Gibson non ci sta. 52-56 a poco più da un minuto da giocare. A 42 secondi dal termine Ayers realizza e subisce fallo. L’ala americana in tryout, non sbaglia e pareggia i conti: 56-56.
Roma nell’azione successiva trova solo il ferro. James arpiona il pallone e fa ripartire l’azione che porta al tiro Henry. Il tiro colpisce il ferro ma uno battagliero Zerini conquista il rimbalzo sotto canestro e realizza il sorpasso (56-58) ad 11 secondi dal termine. Dalmonte chiama timeout per permettere a Roma di ripartire dalla metà campo e giocarsi l’ultimo il tutto per tutto all’ultimo tiro. Gibson prova la preghiera che non si realizza e Denmon a rimbalzo subisce in fallo. La guardia americana ad 1 secondo dal termine dal match va in lunetta ed è infallibile (2 su 2).
L’Enel Basket Brindisi conquista così la vittoria per 60-56 e affronterà in finale la Giorgio Tesi Group Pistoia, che nella serata di ieri ha battuto la Consultinvest Pesaro per 57-71.
Ottima prova per l’Enel Basket Brindisi dopo la deludente uscita di giovedì scorso nel Memorial “Alphonso Ford”, in cui era sembrata imprecisa e sottotono. La determinazione e la voglia di vincere ha permesso agli uomini di coach Piero Bucchi di conquistare e meritarsi la finale del torneo.

MVP MARCUS DENMON: Non poteva essere quello visto sul parquet dell’Adriatic Arena. Contro Roma è tornato il Denmon decisivo e fondamentale per il gioco di Brindisi. 18 punti, 2 rimbalzi (di cui uno decisivo), 2 assist e 16 di valutazione finale.

Parziali: 13-17; 32-29; 41-39; 60-56.

Enel Basket Brindisi: Harper 5 , James 2, Cournooh 5, Ayers 8, De Gennaro, Crotta n.e., Bulleri n.e., Denmon 18, Zerini 2, Henry 8, Mays 12, Ivanov. All. Bucchi.
TL 9-16, T2 18-34, T3 5-22
Rimbalzi: 32 (7 Mays)
Assist: 5 (2 Henry e Denmon)
Valutazione: 55 (16 Denmon)

Acea Roma: Petty 1, Jones 4, Morgan 12, D’Ercole 7, Ejim 5, Kuschchev, De Zeeuw 6, Gibson 12, Triche 7, Pullazi 2. All. Dalmonte.
TL 5-12, T2 18-41, T3 5-20
Rimbalzi: 43 (9 De Zeeuw)
Assist: 16 (4 Triche)
Valutazione: 50 (10 Gibson)

 

 

Foto di: Fabio Mitrugno

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.