Serie A BEKO | Enel Basket Brindisi-Acea Roma: 84-54

Mays -Enel Basket Brindisi-Acea Roma (Foto Taco per La Stella Del Sud vietata la riproduzione)

Questo articolo ha avuto 384 visualizzazioni.

L’Enel Basket Brindisi non perdona: Roma dominata.

 

Enel Basket Brindisi-Acea Roma: 84-54
12° Giornata Serie A BEKO
PalaPentassuglia, Brindisi 26/12/14 


Una strepitosa Enel Basket Brindisi straccia l’Acea Roma vincendo con 30 punti di scarto. Gli uomini di coach Piero Bucchi chiudono la pratica già dopo il 1° quarto. James Mays chiude in doppia-doppia con 17 punti e 11 rimbalzi mentre Jacob Pullen confeziona una delle migliori prestazioni da quando è a Brindisi chiudendo con 25 punti, 7 rimbalzi, 5 assist e 34 di valutazione finale. L’Acea Roma al PalaPentassuglia gioca male e trova la sua terza sconfitta consecutiva.

La 12° Giornata della Serie A BEKO si apre al PalaPentassuglia di Brindisi. Nel giorno di Santo Stefano, l’Enel Basket Brindisi ospita l’Acea Roma di coach Luca Dalmomte. I capitolini sono reduci da 2 sconfitte consecutive e perdendo a Brindisi mancherebbero la qualificazione alle Final Eight di Desio. Gli uomini di coach Piero Bucchi, invece, arrivano all’appuntamento da 2 vittorie consecutive.

1° Quarto – Parte forte, anzi fortissimo l’Enel Basket Brindisi. Dopo 2 minuti di gioco gli uomini di coach Piero Bucchi sono già sull’8-0 grazie ai 5 punti di Denmon (canestro da sotto e tripla) e i 3 di James. Coach Luca Dalmonte è costretto subito a chiamare timeout. Rientrati in campo la musica non cambia. Roma continua a sbagliare canestri mentre ‘intensità e la voglia di vincere di Brindisi permette di firmare un parziale di 20-0 dopo 8 minuti di gioco firmato Pullen,Mays e Denmon. De Zeeuw dopo il 2° timeout di Dalmonte mette a referto i primi punti per i capitolini con una bomba: 20-3. Eric ferma Stipcevic con una stoppatona poco dopo. Nel finale di quarto l’Enel fatica a trovare il canestro come i primi minuti e l’Acea Roma accorcia le distanze grazie ai viaggi in lunetta di Jones e  Stipcevic. 20-9 al termine dei primi 10 minuti di gioco.
2° Quarto –  Il 2° quarto inizia con la bomba di Zerini (23-9). Roma prova una timida reazione ma trova il canestro solo dalla lunetta. Bulleri si iscrive a referto con la bomba mentre Mays con la schiacciata firma il 31-13 dopo 15 minuti di gioco. L’Enel continua a dominare sul parquet. Le 3 schiacciate consecutive firmate Denmon, James e Mays regalano a Brindisi il nuovo +20: 42-22 al 19°. Si va negli spogliatoi dopo la tripla di Harper: 45-24.

3° Quarto –  Rientrati dall’intervallo lungo, Brindisi gioca con meno foga rispetto ai primi 20 minuti ma riesce comunque ad amministrare bene la gara. Al 25° le distanze sono ancora di 20 punti ma Roma riesce a trovare canestri anche da fuori l’arco: 54-34. Per un paio di minuti non si trova il canestro da ambo le parti. Pullen mente le bomba ma dall’altra parte risponde subito Jones: 57-37. Un buon Harper permette agli uomini di Piero Bucchi di chiudere il quarto sul +22: 61-39 al 30°.
4° QuartoBrindisi sbaglia qualche giocata e qualche decisione e De Zeeuw da 3 firma il -18 al 32°: 63-45. Uno stratosferico Mays e un buon Pullen riportano Brindisi sul +21 al 36° (69-48). Il finale è tutto targato Brindisi. Il PalaPentassuglia apprezza il lavoro della squadra e va in estasi con le triple di Pullen, le schiacciate di Mays, i canestri di Harper e James. Micheal Eric schiaccia il definitivo: 84-54.

L’Enel Basket Brindisi con questo successo ottiene la 3° vittoria consecutiva e sale a 16 punti. Gli uomini di coach Piero Bucchi, a differenza di altre gare, indirizzano la gara a proprio favore già nei primi 8 minuti di gioco. James Mays chiude in doppia-doppia con 17 punti e 11 rimbalzi, Delroy James la sfiora con 9 punti e 15 rimbalzi. Jacob Pullen, dopo l’opaca prova contro Capo D’Orlando, oggi chiude con 25 punti, 7 rimbalzi e 5 assist. L’Acea Roma invece trova la 3° sconfitta consecutiva e può dire addio alla qualificazione alle Final Eight. Per Roma giornata negativa, in cui tutto il collettivo gioca male: il 28.6% da 2 contro il 58.8% di Brindisi è la fotografia della partita (Brindisi domina anche a rimbalzo: 52 contro 29 dei capitolini). Si salvano solo Gibson e Jones ma non può bastare per avere la meglio contro questa Brindisi.

MVP Jacob Pullen: Dopo la brutta gara di domenica scorsa contro Capo D’Orlando, oggi il playmaker Brindisino chiude con 25 punti (3/6 da 2, 4/7 da 3 e 7/8 dalla lunetta), 7 rimbalzi. 5 assist e 2 palle recuperate. Grazie a questi numeri è il top scorer e l’assist-man di squadra. Chiude con 34 di valutazione finale.

Parziali: 20-9; 45-24 (25-15); 61-39 (16-15); 84-54 (23-15).

Enel Basket Brindisi: Pullen 25, Harper 9, James 9, Bulleri 5, Cournooh, Di Salvatore, Denmon 10, Zerini 3, Calò, Turner 2, Mays 17, Eric 4. All. Bucchi
Starting Five: Pullen, Denmon, Turner Jr., James, Mays.
T2 20-34 (58.8%), T3 10-30 (33.3%), TL 14-22 (63.6%)
Rimbalzi: 52 (15 James)
Assist: 18 (5 Pullen e James)
Valutazione: 116 (34 Pullen)

Acea Roma: Ejim 6, Triche 3, Jones 11, D’Ercole 6, Sandri, De Zeeuw 8, Kushchev, Reali, Gibson 14, Stipcevic 6, Morgan, Pullazi. All. Dalmonte.
Starting Five: Triche, Gibson, Jones, Ejim, Morgan.
T2 6-21 (28.6%), T3 9-38 (23.7%), TL 15-18 (83.3%)
Rimbalzi: 28 (9 De Zeeuw)
Assist: 4 (D’Ercole)
Valutazione: 19 (9 Jones e De Zeeuw)

Foto: Damiano e Vincenzo Tasco

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.