Serie A BEKO | Enel Basket Brindisi-Consultinvest Pesaro: 92-56

15336689729_2239411153_o

Questo articolo ha avuto 341 visualizzazioni.

Dominio Brindisi, battuta una bruttissima Pesaro.

 

Enel Basket Brindisi-Consultinvest Pesaro: 92-56
1° Giornata Serie A BEKO
PalaPentassuglia, Brindisi 12/10/14 


Il campionato dell’Enel Basket Brindisi inizia con una schiacciante vittoria. Gli uomini di coach Piero Bucchi piegano senza problemi la Consultinvest Pesaro, ottenendo la 150° vittoria in Serie A. Grazie al +36 vola anche in testa alla classifica.

Non poteva esserci esordio migliore per la nuova Enel Basket Brindisi. Dopo settimane di lavoro con gli uomini contati, coach Piero Bucchi arriva alla prima di campionato finalmente con il roster al completo. Turner Jr. (ultimo acquisto) e Massimo Bulleri sono della partita. La Consultinvest Pesaro arriva a Brindisi, fiduciosa delle ultime 2 vittorie ottenute contro La Stella Del Sud lo scorso Maggio in campionato (dove espugnò il PalaPentassuglia) e lo scorso Settembre quando si aggiudicò senza troppe fatiche il Memorial “Alphonso Ford”

15500444016_35112e3735_o1° Quarto - Non c’è tempo di accomodarsi che Sek Henry recupera palla su Williams e in contropiede va a schiacciare i primi punti del match (2-0). Dopo un inizio equilibrato Brindisi inizia a dominare sul parquet. Dopo la tripla di Musso (6-5) che spaventa il PalaPentassuglia dopo l’esperienza dello scorso anno, l’Enel firma un parziale di 13-0 (19-5) in 3 minuti, grazie ad Henry, i primi punti con la nuova maglia di Turner, la bomba di Denmon e la forza e grinta di James. Quando il cronomentro recita poco più di 6 minuti giocati, Bucchi manda in campo Massimo Bulleri che ritrova il basket giocato dopo oltre 250 giorni di stop, entrando con l’ovazione di tutto il palazzetto. Ci mette poco il capitano a ricordarsi come si fa e dopo la tripla di Turner, è lui a firmare il +17 all’ottavo minuto (25-8). I primi 10 minuti di gioco si chiudono, con Pesaro che cerca di diminuire lo svantaggio, spinta soprattutto dal capitano Musso. Termina 31-17 il 1° quarto.
2° Quarto - Il secondo quarto inizia ancora con lo strapotere dell’Enel Basket Brindisi. Denmon riapre le danze (33-17). Le bombe consecutive di Harper e di Zerini (2) portano i padroni di casa sul 42-17 (+25, massimo vantaggio). Si iscrive a referto anche Cournooh con 5 punti consecutivi (47-20). Pesaro prova a lottare per rientrare in partita ma Brindisi difende bene e arpiona qualsiasi pallone in attacco e difesa. James Mays fa capire perchè un pivot: stoppa, segna, prende tanti rimbalzi e subisce tanti falli in attaco. Peccato però che non sia così preciso dalla lunetta, infatti realizza solo 4 dei 10 tiri liberi conquistati. Si va all’intervallo con il buzzer beater di Elston Turner Jr. (57-27).
10410183_557472201020065_6581725468828946425_n3° Quarto - Rientrati dalla pausa lunga, Brindisi forte dei 30 punti di scarto, inizia a giocare con meno foga e pressione ma comunque controlla bene la partita. La giovane Pesaro però non riesce proprio ad entrare in partita ed Henry (5 punti), Mays con 2 schiacciate e Denmon da sotto firmano il 68-33. Solo nell’ultimo minuto del quarto gli uomini di coach Dell’Agnello iniziano a trovare più facilmente il canestro con Reddic e Myles. Ma è ancora troppo poco. 75 a 39 a 10 minuti al termine della gara.
4° Quarto - Bulleri è definitivamente tornato (tripla e canestro da sotto) e sigla l’80-41. Reddic, Williams, Myles e Ross portano lo svantaggio degli ospiti a -30. Bucchi manda in campo anche i giovani made in Brindisi. Trovano gloria così anche Morciano e De Gennaro con 2 bombe e mettono la ciliegina sulla torta sulla prima vittoria della nuova Enel Basket Brindisi. Finisce 92-56 al PalaPentassuglia.

Ottimo esordio per gli uomini di coach Piero Bucchi. In una sola singola gara Brindisi firma nuovi traguardi. La vittoria contro Pesaro è la 150° in Serie A e aggiorna il massimo scarto contro la squadra marchigiana (dal +17 della stagione 2012/13 al +36 di oggi). Bulleri ritorna dopo l’infortunio dello scorso Febbraio mettendo a referto 10 punti. Mays chiude con la prima doppia doppia in Serie A (12 punti e 11 rimbalzi).De Gennaro all’esordio in Serie A trova anche i primi punti tra professionisti, così come Morciano(che però esordì lo scorso anno contro Varese). Primo esame superato per l’Enel Basket Brindisi che però ha avuto contro una squadra molto giovane e non all’altezza. Molto imprecisa sia in difesa e in attacco, i 45 rimbalzi di Brindisi contro i 17 arpionati nell’intera partita dagli uomini in canotta rossa, testimoniano il dominio dei padroni di casa.Le prossime 2 trasferte consecutive (Caserta e Sassari) possono veramente dimostrare il vero valore di questa nuova Brindisi.

MVP SEK HENRY: Premiamo il nuovo playmaker di Brindisi che in questa pre-season aveva ricevuto un bel po’ di critiche. Ci mette pochissimi secondi a far cambiare idea ai tifosi quando recupera palla e schiaccia in contropiede. 13 punti totali con un 100% da 2 (5/5) e il 50% da 3 (1/2). Chiude la gara anche con 3 rimbalzi, 3 palle recuperate, 4 assist e 20 di valutazione finale.

Parziali: 31-17; 57-27; 75-39; 92-56.

Enel Basket Brindisi: Harper 5, James 8, Bulleri 10, Cournooh 5, De Gennaro 3, Denmon 8, Morciano 3, Zerini 8, Henry 13, Turner 13, Mays 12, Ivanov 4. All. Bucchi
TL 12-22, T2 22-36, T3 12-22
Rimbalzi: 45 (11 Mays)
Assist: 17 (4 Henry)
Valutazione: 113 (20 Henry)

Consultinvest Pesaro: Ross 4, Williams 10, Myles 15, Basile 2, Musso 8, Raspino 3, Judge 4, Crow, Reddic 10, Tortù. All. Dell’Agnello
TL 13-21, T2 14-32, T3 5-18
Rimbalzi: 17 (3 Ross, Basile, Judge, Reddic)
Assist: 3 (1 Myles, Basile, Musso)
Valutazione: 25 (11 Reddic)

Foto di: Vito Massagli e Damiano Tasco

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.