Serie A BEKO | Enel Basket Brindisi-Dolomiti Energia Trento: 82-74

Questo articolo ha avuto 272 visualizzazioni.

L’Aquila Basket Trento prova a volare ma nel finale è l’Enel Brindisi a mettere le ali.

 

Enel Basket Brindisi-Dolomiti Energia Trento: 82-74
4° Giornata Serie A BEKO
PalaPentassuglia, Brindisi 01/11/14 


Torna al successo l’Enel Basket Brindisi, che nell’anticipo della 4° Giornata, batte tra le mura amiche una indomabile Dolomiti Energia Trento. La squadra ospite, guidata dall’ottimo duo Mitchell-Owens, lotta sino all’ultimo secondo ma nel finale Harper e Zerini confezionano la 3° vittoria e il primato momentaneo dell’Enel Basket Brindisi.  

L’anticipo della 4° Giornata della Serie A BEKO regala una sfida inedita per il campionato. L’Enel Basket Brindisi riceve, al PalaPentassuglia, la neo-promossa Dolomiti Energia Trento. La squadra di coach Buscaglia arriva dalla convincente vittoria contro l’Acqua Vitasnella Cantù, ma anche dalle convincenti gare (perse) contro la Grissin Bon Reggio Emilia e EA7 Emporio Armani Milano. Coach Piero Bucchi deve rinunciare ancora al pivot James Mays, per riprendere il cammino interrotto al PalaSerradimigni contro il Banco di Sardegna Sassari, lo scorso Lunedì (27/10), e schiera nuovamente Dejan Ivanov nel quintetto iniziale.

1° Quarto – Inizia forte l’Enel Basket Brindisi che prova a mettere all’angolo Trento a suon di triple. Sono ben 3 su 3, da fuori l’arco nei primi 4 minuti (9-2). Gli ospiti però sono venuti a Brindisi per giocarsela e le schiacciate di Owens (9-6) e Mitchell (14-10) testimoniano la pericolosità e la fisicità degli uomini di coach Buscaglia. Nonostante l’avvio aggressivo, Brindisi si fa raggiungere al 7° minuto quando Grant schiaccia il 14-14. Gli uomini in canotta nera riescono addirittura a portarsi in vantaggio e terminare il quarto sul 21-25.
2° QuartoAd inizio quarto è Demonte Harper l’uomo chiave. Tra il 13° e il 14° mette a referto 5 punti di fila che permette a Brindisi il contro-sorpasso (26-25). Zerini ed Ivanov completano la rimonta portando sul +4 i padroni di casa. I punti di vantaggio diventeranno 7 quando è Delroy James a schiacciare il 38-31 al 18° minuto. Trento però, quando mancano 60 secondi al termine, si porta ad una sola lunghezza di distanza da Brindisi (39-38) ma Henry e Turner permettono agli uomini di coach Bucchi di andare a riposo sul +5. Il tabellone recita 48-43 dopo i primi 20 minuti di gioco.

3° Quarto –  Usciti dall’intervallo lungo l’Enel Basket Brindisi prova nuovamente ad allungare. Ed è Elston Turner Jr. con una tripla e un canestro da sotto a dare il massimo vantaggio ai bianco-blu (+8, 48-40 al 23°). Il duo Owens-Mitchell continua a dare spettacolo e soprattutto a portare punti a Trento ma dall’altra parte è Dejan Ivanov a mostrare i muscoli nel pitturato. Mitchell (5 punti), Sanders e Owens confezionano il nuovo contro-sorpasso di Trento (56-61) e a regalare il massimo vantaggio al 29°. Ma è Harper nell’ultimo minuto con una tripla e una schiacciata firma il pareggio. 61-61 al termine del 3° quarto. 
4° Quarto – E’ ancora Harper l’uomo che da la scossa a Brindisi. Schiaccia subito il 63-61 ad inizio quarto. L’Enel Basket Brindisi torna a colpire (solo) da 3 e Trento inizia a perdere un po’ di colpi. Andrea Zerini, in formato nazionale, firma il 70-64 facendo infiammare il pubblico, soddisfatto dal lavoro e l’impegno dell’ala di Firenze. Gli uomini di coach Buscaglia non riescono a trovare più il canestro facilmente perchè la difesa di Brindisi torna ad essere aggressiva. L’alley-oop James-Denmon chiudono i giochi all’inizio dell’ultimo minuto (80-72). Finisce 82-74 al PalaPentassuglia.

“Questi sono veramente bravi (riferita a Trento). Temevo che senza Mays non avremmo giocato bene perchè il pivot loro è molto forte, e anche Pascolo è un buon giocatore. Secondo me Zerini oggi è stato il migliore”. Queste le parole del Presidente Nando Marino al termine del match. Brindisi conquista i 2 punti dopo lo stop di Sassari e momentaneamente si porta in testa alla classifica, in attesa delle gare della domenica. Trento dimostra che può dire la propria con chiunque in questo campionato e che può benissimo lottare per rimanere in Serie A. Ora Brindisi si prepara alla prima è importantissima gara e trasferta Europea. Martedì ci sarà l’esordio in EuroChallenge contro il SPM Shoeters mentre Domenica arriva la Virtus Bologna al PalaPentassuglia.

MVP Demonte Harper: Nei momenti clou è lui a firmare i pareggi o i contro-sorpassi. Esce dalla panchina ma riesce ad essere il più decisivo, giocando in vari ruoli, un vero jolly. Chiude con 18 punti (80% da 2 e dalla lunetta) e 9 di valutazione. Numeri non altissimi, rispetto ad altri compagni di squadra, ma a volte i numeri non raccontano tutto.

Parziali: 21-25; 43-38 (22-13); 61-61 (18-23);82-74 (21-13).

Enel Basket Brindisi: Harper 18, James 10, Bulleri 1, Cournooh, Di Salvatore, Denmon 18, Morciano, Zerini 8, Henry 5, Turner 12, Mays, Ivanov 10. All. Bucchi
Starting Five: Henry, Denmon, Turner Jr., James, Ivanov.
TL 7-11(63.6%), T2 21-30 (70%), T3  11-34 (32.4%)
Rimbalzi: 39 (8 James)
Assist: 16 (6 James)
Valutazione: 90 (19 James)

Dolomiti Energia Trento: Mitchell 22, Sanders 8, Pascolo 8, Grant 8, Forray 5, Flaccadori, Owens 19, Baldi Rossi 4, Armwood, Spanghero. All. Buscaglia
Starting Five:
Forray, Grant, Pascolo, Owens, Mitchell.
TL 8-12 (66.7%), T2 21-44 (47.7%), T3 8-26 (30.8%)
Rimbalzi: 37 (9 Owens)
Assist: 10 (3 Samders)
Valutazione: 73 (21 Owens)

Foto: Tasco

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.