Serie A BEKO | Enel Basket Brindisi-Openjobmetis Varese: 69-71

Pullen - Brindisi-Varese (Tasco)

Questo articolo ha avuto 323 visualizzazioni.

Varese ritorna a vincere. Brindisi perde la gara e Simmons per tutta la stagione.

 

Enel Basket Brindisi-Openjobmetis Varese: 69-71
9° Giornata Serie A BEKO
PalaPentassuglia, Brindisi 06/12/14 


L’Openjobmetis Varese espugna il PalaPentassuglia grazie alla mano calda della guardia Rautins e ritorna al successo dopo 6 sconfitte consecutive. L’Enel Basket Brindisi invece si ferma dopo 2 vittorie consecutive in campionato rimanendo ferma così a quota 10 punti. Inoltre ad infierire sul morale della squadra e dei tifosi è l’infortunio di Cedric Simmons che termina oggi la sua stagione.

Nell’anticipo della 9° giornata l’Enel Basket Brindisi ospita al PalaPentassuglia la Openjobmetis Varese. La squadra di coach Piero Bucchi è reduce da 4 vittorie consecutive tra campionato ed EuroChallenge mentre Varese arriva in Puglia con la voglia di riscatto dopo 6 sconfitte consecutive e il terzultimo posto in classifica. In panchina per i lombardi c’è coach Ugo Ducarello che sostituisce Gianmarco Pozzecco squalificato ma comunque presente al PalaPentassuglia.

1° Quarto –  Parte bene l’Enel Basket Brindisi e grazie al canestro di Turner Jr. e la schiacciata di James si porta sul 4-0 prima dello scoccare del 3° minuto. Al 5° però Varese effettua il sorpasso grazie a 2 triple in pochi secondi dell’ex Diawara (6-8). Al 6° Daniel schiaccia il +4 ospite: 6-10. Diawara colpisce ancora da 3 (8-13) ma nell’azione successiva Brindisi perde Simmons. Denmon prova la bomba ma colpisce il ferro, Simmons a rimbalzo cade sul ginocchio e non riesce più ad alzarsi. Momenti di panico tra i tifosi dell’Enel Brindisi. Il pivot abbandona il campo con l’aiuto di Morciano e Altavilla (stagione finita). Il gioco riprende e Pullen piazza la tripla del -2 (11-13). Varese allunga con la schiacciata di Eyenga e il canestro da fuori l’arco dell’ex Callahan: 11-18. Prima del termine del quarto Mays schiaccia il 14-18 e Robinson fa 1 su 2 dalla lunetta: 14-19 dopo i primi 10 minuti.
2° QuartoBrindisi prova a lottare per rientrare in partita ma Rautins inizia a scaldare la mano e a piazzare triple una dopo l’altra. Al 14° la bomba della guardia nativa Jamesville regala il +10 agli ospiti (17-27). Tra il 16° e il 17° Brindisi piazza un parziale di 8-0 grazie a Pullen e Denmon, accorciando così le distanze: 28-31. Nel finale di quarto il playmaker di Brindisi con 2 penetrazioni regala il pareggio. Si va così negli spogliatoi sul risultato di 34-34.

3° Quarto –  Rientrati dall’intervallo lungo le squadre lottano punto a punto ed effettuano sorpassi e controsorpassi. Al 24° Brindisi prova l’allungo. La schiacciata di Mays e il canestro da sotto di James regalano il +4 (46-42). Rautins non ci sta e prima piazza la bomba del -1 (46-45) e poco dopo quella del pareggio: 48-48. Gli uomini di coach Piero Bucchi a questo punto provano nuovamente a spostare l’ago della bilancia a proprio favore. Negli ultimi 2 minuti del quarto l’Enel Brindisi produce un nuovo parziale di 8-0 grazie a Denmon ed Harper. Quest’ultimo infiamma il palazzetto quando effettua una stoppatona sul tiro sulla sirena di Robinson. Al 30° il tabellone recita 56-48.
4° Quarto – Rautins mette a referto altri 6 punti (2 triple) e riavvicina gli ospiti (56-54). Brindisi inizia a faticare a rimbalzo e continua a non essere precisa al tiro (soprattutto da 3). Al 36° Callahan con 8 punti consecutivi regala prima il pareggio e poi effettua il sorpasso: 60-62. Dall’altra parte risponde subito Denmon: 63-62. Delroy James mette dentro la tripla del +3 (66-63) ma Rautins punisce subito dopo con la stessa moneta: 66-66. Eyenga punisce Brindisi con un altro tiro da fuori l’arco: 66-69. Mancano 18 secondi al termine della partita e Marcus Denmon subisce fallo mentre tira da 3. La guardia è freddissima dalla lunetta fa 3/3: 69-69. Pullen commette fallo e manda il lunetta Robinson. Il playmaker non sbaglia e fa 2/2 (69-71). 8 secondi al termine, Denmon prova la penetrazione ma cade a terra, riesce comunque a servire nell’angolo Mays che prova la preghiera: palla sul ferro. Vince Varese per 69-71. Pozzecco entra in campo e festeggia con squadra e staff. Diawara esce tra i fischi (beccato anche durante tutta la gara) del PalaPentassuglia e con una espressione di sfida e incredulità.

L’Openjobmetis Varese espugna il PalaPentassuglia e ritorna a vincere dopo 6 sconfitte consecutive e muove così finalmente la propria classifica. Il PalaPentassuglia viene così sbancato per la seconda volta in stagione, dopo Venezia. L’Enel Basket Brindisi trova un nuovo stop dopo 4 vittorie consecutive (2 in campionato) ma soprattutto perde Cedric Simmons. La squadra Pugliese rimane così ferma a 10 punti in classifica. Partita sfortunata e imprecisa per l’Enel Brindisi che sbaglia soprattutto dalla lunga distanza (7/30). Inoltre la maledizione del pivot a Brindisi continua a colpire. Varese brava a crederci fino alla fine trascinata da un’ottimo e infallibile Rautins.

MVP Andy Rautins: La guardia di Varese ha la mano calda, anzi caldissima. Da 3 è un cecchino e chiude con 63.6% (7/11). Piazza punti importantissimi per i suoi e spezza le gambe a Brindisi quando prova ad allungare. Mette a referto 24 punti (in 20 minuti), 2 rimbalzi e 5 assist. 20 di valutazione finale.

Parziali: 14-19; 34-34 (20-15); 56-48 (22-14); 69-71 (13-23).

Enel Basket Brindisi: Pullen 14, Harper 3, James 15, Bulleri, Cournooh, Altavilla, Denmon 15, Simmons 2, Morciano, Zerini 3, Turner 7, Mays 10. All. Bucchi
Starting Five: Pullen, Denmon, Turner Jr., James, Simmons.
T2 20-37 (54.1%), T3 7-30 (23.3%), TL 8-12 (66.7%)
Rimbalzi: 30 (5 Zerini)
Assist: 11 (4 Turner)
Valutazione: 59 (12 James e Turner Jr.)

Openjobmetis Varese: Rautins 24, Daniel 8, Casella, Robinson 7, Lepri, Diawara 11, Okoye, Deane 2, Callahan 12, Balanzoni, Pietrini, Eyenga 7. All. Ducarello
Starting Five: Deane, Rautins, Eyenga, Diawara, Daniel.
T2 11-29 (37.9%), T3 14-26 (53.8%), TL 7-10 (70%)
Rimbalzi: 41 (12 Daniel)
Assist: 18 (5 Rautins)
Valutazione: 75 (20 Rautins)

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.