Serie A BEKO | Pasta Reggia Caserta-Enel Basket Brindisi: 69-78

3

Questo articolo ha avuto 300 visualizzazioni.

L’Enel Basket Brindisi espugna Caserta e vince il derby del Sud.

 

Pasta Reggia Caserta-Enel Basket Brindis: 69-78
2° Giornata Serie A BEKO
PalaMaggiò, Caserta 19/10/14 


Per il 2° anno consecutivo l’Enel Basket Brindisi sbanca il PalaMaggiò di Caserta. Partita equilibrata e combattuta per oltre 2 quarti ma nel finale Brindisi accelera e conquista la 2° vittoria consecutiva e mantiene il primato. Anche oggi un’altra ottima prestazione di James Mays che chiude nuovamente in doppia-doppia.

La seconda giornata di campionato mette difronte Pasta Reggia Caserta ed Enel Basket Brindisi. Sfida che in molti definiscono “Il derby del Sud”. Per Brindisi si tratta della prima trasferta stagionale e arriva a Caserta, forte della convincente e schiacciante vittoria in casa contro Pesaro. I padroni di casa, invece, cercano i primi punti in classifica dopo il k.o. di Roma ma anche oggi come 7 giorni fa, coach Molin ha problemi di formazione anche se recupera un uomo importante come Sam Young. La sfida in mattinata è stata “accesa” dai due pivot Mays e Howell che promettono battaglia sportiva anche in Italia dopo che entrambi l’anno scorso sgomitavano nelle Filippine.

1° Quarto – Il match offre subito ritmi altissimi ed è Delroy James ad aprire le danze. James Mays dimostra subito di essere uno dei migliori pivot del campionato e nei primi 5 minuti mette a referto 6 punti, 3 rimbalzi e 2 assist (9-12). C’è grande intensità in campo con Brindisi che prova a scappare ma Caserta a suon di triple (Scott e Mordente) attenta a non permetterglielo. All’8° minuto i padroni di casa trovano per la prima volta in vantaggio grazie ai liberi di Gaines (17-16). Dura poco però il vantaggio perchè Turner Jr. punisce ancora gli uomini di Molin con una tripla (17-19). Harper dalla lunetta incrementa il vantaggio ospite sul +4. Gaines con l’ennesima tripla di Caserta accorcia nuovamente (20-21). La coppia Turner-Harper produce altri 5 punti. I primi 10 minuti di gioco si chiudono con i liberi di e il risultato parziale di 25-26.
2° Quarto – Continua il tiro a bersaglio da fuori e il periodo inizia ancora una volta con Brindisi che mette i primi punti del quarto grazie ancora all’ottimo Harper e la bomba di Zerini (25-29). Al 13° minuto Henry da fuori il perimetro piazza il +7 (29-36). Dall’altra parte è Sam Young che prova a tenere viva Caserta con 5 punti consecutivi (34-36) e il conseguente timeout chiamato da coach Bucchi. Si continua con le 2 squadre che giocano punto a punto con grandi lotte a rimbalzo. Si va all’intervallo lungo sul punteggio di 42-42,

3° Quarto – Si ritorna dalla pausa lunga con gli arbitri che assegnano un fallo tecnico, a cronometro fermo, a Caserta. Denmon realizza (42-43). Per la terza volta consecutiva è ancora Brindisi ad andare a referto per prima. Henry e Mays firmano un mini-parziale di 0-4 (42-47). I padroni di casa non ci stanno ad affondare e sono guidati soprattutto dal pivot Howell che con Mays regalano grosso spettacolo sotto le plance. Al 26° minuto è Turner a dare un po’ di respiro a Brindisi dopo i continui botta e risposta (51-55). Mays continua a dominare da entrambi le parti e prima e all’inizio del 28° minuto firma il suo 18° punto (52-57). Delroy James finalmente cresce, dopo i primi 2 quarti in anonimato, e dopo un rimbalzo difensivo di Zerini e un buon contropiede firma il 54-61 in schiacciata. Denmon porta sul +9 Brindisi pochi secondi più tardi (massimo vantaggio). Young (che chiuderà in doppia-doppia con 16 punti e 10 rimbalzi) schiaccia e carica la JuveCaserta (56-63) ma James zittisce il pubblico del PalaMaggiò con un’altra schiacciata, con l’azione che è iniziata con la stoppata di Zerini e il contropiede orchestrato da Harper. 56-65 dopo 30 minuti di gioco.
4° Quarto – James porta l’Enel sul +11 dalla lunetta (56-67). Gaines risponde con la bomba (59-67). Nei successivi minuti la gara è molto combattuta e molto imprecisa da ambo le parti. Al 35° minuto Mays in corsa impatta male con Michelori ed è costretto ad uscire dal parquet leggermente zoppicante. Ancora una volta è Turner a dare ossigeno a Brindisi e a smorzare gli entusiasmi di Caserta. Il numero 31 piazza prima una tripla (63-70) e pochi istanti dopo ruba palla a Mordente e lancia Denmon in contropiede (63-72). Quando mancano poco più di 60 secondi al termine della gara, Sek Henry ruba palla e incontrastato va a schiacciare il 66-76 che praticamente chiude la gara. C’è tempo per un altro piccolo infortunio ai danni di Henry e ai canestri di Scott e Turner. Finisce 69-78 a favore degli ospiti.

Importante vittoria esterna per l’Enel Basket Brindisi che per il secondo anno consecutivo espugna il PalaMaggiò di Caserta (campo tabù sino allo scorso anno) e ottiene la seconda vittoria in altrettante gare, mantenendosi così a punteggio pieno e in testa alla classifica in condominio. James Mays si conferma un fattore per Brindisi sotto canestro ed Elston Turner Jr. è decisivo nei momenti clou della partita. Bene anche Harper e soprattutto James che cresce con il passare dei minuti.La Pasta Reggia Caserta invece rimane ancora una volta a secco e in fondo alla classifica. Il derby del Sud va ancora a Brindisi per la 3° volta consecutiva. Ora Lunedì 27 c’è Sassari al PalaSerradimigni e Brindisi può continuare a testare la propria forza e i propri progressi.

MVP JAMES MAYS: I tifosi Brindisini sono già innamorati del pivot dal passaporto centrafricano. Mette subito in chiaro le cose al PalaMaggiò. Chiude per la seconda volta consecutiva il match in doppia-doppia con 18 punti (preciso anche dalla lunetta) e 12 rimbalzi. Per non sfigurare inoltre aggiunge al suo personalissimo score 3 stoppate e 3 assist. Chiude con 31 di valutazione.

Parziali: 25-26; 42-42; 56-65; 69-78.

Enel Basket Brindisi: Harper 8, James 16, Bulleri, Cournooh 2, De Gennaro, Denmon 10, Morciano, Zerini 3, Henry 7, Turner 15, Mays 18, Ivanov 1. All. Bucchi
TL 11-13, T2 26-39 , T3 5-24
Rimbalzi: 36 (12 Mays)
Assist: 13 (3 Mays e James)
Valutazione: 98 (31 Mays)

Pasta Reggia Caserta: Howell 6, Gaines 14, Mordente 3, Young 16, Spera, Tommasini 2, Michelori 4, Sergio, Moore 11, Scott 13. All. Molin
TL 14-21, T2 14-39, T3 9-21
Rimbalzi: 32 (10 Young )
Assist:  10 (5 Moore)
Valutazione:  58 (17 Scott)

Foto: Enel Basket Brindisi

The following two tabs change content below.
Andrea Romano

Andrea Romano

Brindisino, classe 1990. Dal 1° Dicembre 2013 cerco di raccontare al meglio tutto ciò che riguarda la New Basket Brindisi. Dall'Aprile 2014 inoltre collaboro con BasketUniverso.it.